Regole doganali per il vostro viaggio in Brasile

Last modified: Settembre 5, 2023
Siete qui:
Tempo di lettura stimato: 8 min

Regolamenti doganali

Il traffico di droga è molto diffuso in Brasile. Se si viene scoperti a trafficare, le pene sono severe e spesso comportano lunghe pene detentive in un carcere brasiliano. Le pene per il possesso di droghe per uso personale vanno dai corsi di formazione ai servizi sociali.

Alcuni cittadini britannici sono stati presi di mira attraverso truffe via e-mail in cui i truffatori online offrono una ricompensa finanziaria per viaggiare in Brasile, dove viene poi chiesto loro di trasportare alcuni oggetti/doni fuori dal Brasile, anche nel Regno Unito. Questi oggetti sono spesso droghe illegali e chiunque venga sorpreso rischia la detenzione per traffico di droga, indipendentemente dalle circostanze.

L’abuso sessuale dei bambini è un reato grave e diffuso in Brasile. Le autorità britanniche e brasiliane sono impegnate nella lotta ai pedofili itineranti e il governo brasiliano continua a reprimere coloro che commettono tali reati. Chi commette reati sessuali contro i bambini all’estero può essere perseguito nel Regno Unito.

In Brasile non esiste una legislazione contro l’omosessualità. Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale in Brasile dal 2013 e le coppie LGBT hanno pari diritti per legge. I diritti umani sono tutelati dalla Costituzione brasiliana e il Brasile è firmatario di accordi internazionali e regionali che tutelano i diritti delle persone LGBT. Anche il cambio di nome sui documenti ufficiali per le persone transgender è previsto dalla legge, anche se questo diritto non è sempre applicato in modo coerente in tutto il Paese.

A San Paolo si tiene la più grande celebrazione del Pride al mondo, che di solito si svolge in modo molto pacifico: gli episodi di violenza durante l’evento sono rari. Anche il Pride di Rio e quelli di altre città attirano un gran numero di persone. In generale, il Brasile ha una tradizione di tolleranza. Tuttavia, la società brasiliana è piuttosto conservatrice, soprattutto al di fuori delle grandi città, e la violenza LGBT-fobica è un problema: si consiglia di usare discrezione.

  • A partire dal 25 dicembre 2020, il Brasile ha temporaneamente sospeso tutti i voli da o per il Regno Unito.
  • Il Brasile ha anche temporaneamente sospeso il permesso agli stranieri che sono stati nel Regno Unito nei 14 giorni precedenti di imbarcarsi su qualsiasi volo per il Brasile.
  • Esistono restrizioni per l’ingresso di cittadini stranieri non residenti via terra o via mare.
  • Agli stranieri residenti è consentito l’ingresso in Brasile, soggetto a un periodo di quarantena di 14 giorni all’arrivo.
  • Chiunque si rechi in Brasile in aereo deve presentare al check-in la prova di un test PCR negativo per la COVID-19 effettuato entro 72 ore dall’imbarco.

Clicca qui per vedere : Consigli di viaggio per l’estero

Documenti richiesti

  • Polizza di carico originale (OBL) / lettera di vettura aerea (AWB)
  • Copie autenticate del passaporto (comprese tutte le pagine bianche) (2 copie)
  • Visto di lavoro temporaneo / visto permanente
  • Copie autenticate della tessera fiscale brasiliana / Cadastro de Pessoas Fisicas (CPF Number) (2 copie)
  • Inventario dettagliato dei nuovi articoli in portoghese
  • Inventario dettagliato degli articoli usati in portoghese
  • Copie autenticate del biglietto aereo (2 copie)
  • Certificato di fumigazione ISPM-15, se applicabile
  • Contratto di lavoro autenticato (non diplomati)
  • Dichiarazione di residenza all’estero (non diplomatici / cittadini di ritorno)
  • Copie del Registro Nacional de Estrangeiros (RNE) (2 copie) (non diplomati)
  • Dichiarazione del bagaglio (non diplomatici, cittadini di ritorno)
  • Obbligazione di garanzia (non diplomatici)
  • Copie autenticate della Declaração Simplificada de Importação (DSI) / franchigia diplomatica (3 copie) (diplomatici)
  • Copia autenticata di Ministério das Relações Exteriores (MRE) (diplomatici)
  • Copie del modulo supplementare (3 copie) (diplomatici)
  • Certificato di residenza (cittadini di ritorno) / ricevute delle bollette dei 13 mesi precedenti
  • Prova di residenza all’estero (è richiesto un minimo di 12 mesi) (cittadini di ritorno)

Informazioni specifiche

  • La spedizione deve essere inviata solo quando tutti i documenti sono completi e ricevuti dall’agente di destinazione, compreso il numero CPF.
    • Confermare la ricezione dei documenti con l’agente e attendere il suo “via libera”.
  • L’indirizzo registrato nel CPF deve essere lo stesso della destinazione finale della spedizione (cittadini di ritorno).
  • I diplomatici devono trovarsi in Brasile prima dell’arrivo della spedizione per richiedere i documenti brasiliani necessari e possono importare in esenzione doganale.
  • I diplomatici possono importare elettrodomestici se in possesso del proprietario dei beni da 6 mesi e adeguati al resto della spedizione.
  • Il numero CPF è obbligatorio per tutte le spedizioni.
  • Il visto deve essere valido per più di 180 giorni.
  • Le merci possono essere importate solo dopo che il visto è stato autorizzato dalle autorità brasiliane e il permesso di soggiorno/visto è stato timbrato sul passaporto dalla Polizia federale brasiliana;
    • La spedizione sarà sdoganata con una cauzione firmata dal proprietario della merce (non diplomatico).
  • L’OBL deve essere classificata indicando il costo del trasporto e il codice armonizzato per le merci domestiche;
    • Dovrebbe essere consegnato al proprietario dei beni, non all’agente o alla ditta di traslochi.
  • La DSI / franchigia diplomatica è fornita dal Ministério das Relações Exteriores (MRE).
  • Sono necessari circa 15 giorni per ottenere la franchigia diplomatica (diplomatici).
  • Gli stranieri con un visto temporaneo devono firmare una garanzia che copra l’importo dei dazi sulla base del 50% del valore dichiarato.
  • Gli articoli domestici e gli effetti personali nuovi e usati possono essere importati in esenzione dai dazi doganali se destinati all’uso personale e dichiarati e se gli articoli nuovi sono identificati sulla lista d’imballaggio.
  • Gli articoli elettrici/elettronici devono essere dichiarati indicando marca, modello e numero di serie.
  • L’elenco di imballaggio degli articoli deve indicare i valori di ciascun articolo in Real brasiliani, indicando la quantità per unità e il valore totale, nonché la marca, il modello e il numero di serie di ciascun articolo.
    • Deve essere firmato e registrato presso un ufficio del registro brasiliano.
  • Lo sdoganamento può iniziare solo dopo l’arrivo del proprietario della merce in Brasile e deve iniziare entro 90 giorni dall’arrivo del proprietario della merce;
    • In caso contrario, la dogana potrebbe sequestrare la spedizione.
  • Le spedizioni devono arrivare in Brasile entro 180 giorni dall’arrivo del proprietario della merce.
  • Le spedizioni con visto turistico/affaristico non possono essere sdoganate.
  • Il materiale di imballaggio in legno deve essere fumigato e un certificato di fumigazione deve essere inviato all’agente con l’OBL prima della spedizione.
  • Cibo, bevande o medicinali non devono essere inclusi nella spedizione.
  • Gli articoli importati dovranno essere esportati quando il proprietario dei beni lascia il Brasile (non diplomati).
  • I cittadini di ritorno o in possesso di un visto permanente devono aver vissuto all’estero per almeno 12 mesi contigui prima del trasferimento in Brasile.
    • Durante questo periodo, i cittadini o i titolari di visto non possono essere stati in Brasile negli ultimi 12 mesi per più di 45 giorni.
    • Se il soggiorno supera i 45 giorni, tutti gli articoli inclusi nel trasloco saranno soggetti al pagamento dei dazi all’importazione, ad esclusione dei seguenti articoli che sono esenti, indipendentemente dalla regola di cui sopra:
      • Vestiti
      • Scarpe
      • Libri
      • Riviste
      • Documenti
      • Tutti gli articoli che sono stati “ufficialmente” esportati dal Brasile nel movimento.
    • Se un cittadino brasiliano di ritorno che ha vissuto all’estero (e ha dimostrato di risiedere all’estero per più di 12 mesi) infrange questa regola – superando i 45 giorni complessivi in Brasile nei 12 mesi precedenti l’effettivo ritorno del proprietario dei beni nel Paese con il trasferimento – il proprietario dei beni perderà l’esenzione fiscale.
  • I cittadini che rientrano devono dimostrare il tempo trascorso all’estero, come ad esempio:
    • Una lettera rilasciata dal Consolato brasiliano di origine che attesti che il proprietario dei beni ha vissuto all’estero per più di 12 mesi.
    • Una lettera di assunzione su carta intestata dell’azienda che attesti che il proprietario dei beni ha lavorato per l’azienda per più di 12 mesi.
  • I brasiliani di ritorno e i titolari di visto permanente possono importare in esenzione doganale il bagaglio non accompagnato se gli articoli sono adeguatamente identificati.
    • Tutti i nuovi articoli devono essere identificati nell’elenco di imballaggio.
    • Se non dichiarati e se vengono individuati durante l’ispezione doganale fisica del carico, sono soggetti al pagamento dei dazi all’importazione e a una multa.
  • I furgoni, i furgoni aerei, le casse di legno e le scatole che arrivano in container o in spedizioni singole devono essere fumigati secondo le regole dell’ISPM 15 e contrassegnati in modo visibile su almeno due lati opposti del container con inchiostro nero permanente.
  • Alcuni materiali da imballaggio in legno sono esenti dalla normativa;
    • Contattare l’agente per informazioni specifiche.

Nota IAM: prima di avviare le procedure di spedizione all’origine destinate al Brasile, il proprietario della merce deve ricevere la conferma dell’approvazione ad avviare le procedure di spedizione verso il Brasile.

Clicca qui per vedere : Guide dei Paesi

Articoli soggetti a dazio

I fiori, le piante e i prodotti vegetali richiedono l’autorizzazione del Ministero dell’Agricoltura prima di essere ammessi nel Paese.

  • Anche per i prodotti a base di carne, uova o pesce è necessaria l’autorizzazione del Ministero dell’Agricoltura prima dell’ingresso nel Paese.
  • Per l’importazione di gatti, cani e altri animali è necessario un certificato sanitario internazionale rilasciato dal Paese di origine meno di 10 giorni prima dell’arrivo. Per gli animali domestici di 90 o più giorni è necessario un certificato di vaccinazione antirabbica rilasciato 30 giorni prima della data di arrivo prevista.
    – 400 sigarette o
    – 25 sigari o
    – 250 grammi di tabacco
    – 24 unità di bevande alcoliche – unità classificate come bottiglie da 75cl o da 1 litro
    – 10 unità di articoli per il trucco
    – Vestiti e altri articoli per uso personale
    – Libri e periodici
    – La valuta locale e straniera superiore a 10.000 BRL dovrà essere dichiarata all’ingresso o all’uscita dal Paese.
  • Prodotti alimentari (soggetti a dazi all’importazione pari a circa il 50% del valore dichiarato)
  • Cosmetici (soggetti a dazi all’importazione pari a circa il 50% del valore dichiarato)
  • Farmaci (richiedono la prescrizione del medico)
  • Sigarette (400), sigari (25), tabacco da pipa (250 g)
  • Bevande, vino e liquori (sono soggetti a dazi all’importazione pari a circa il 50% del valore dichiarato e richiedono l’autorizzazione del Ministero della Salute e dell’Agricoltura)
  • I diplomatici stranieri possono importare alcolici in esenzione doganale.
  • Le persone possono entrare con un massimo di due litri di alcolici.
  • Armi, munizioni e articoli pericolosi (sono soggetti ad approvazione da parte dell’Esercito brasiliano prima della partenza dall’origine)
  • Sono consentite solo armi da fuoco di piccolo calibro e fucili da caccia per uso personale.
  • Oggetti e armi pericolosi (previa autorizzazione dell’esercito brasiliano)

Articoli proibiti

  • Droghe illegali
  • Armi, esplosivi e munizioni
  • Coltelli e armi letali
  • Frutta e verdura fresca
  • Piante e prodotti vegetali
  • Tutte le specie di uccelli
  • Animali domestici e animali – se non autorizzati
  • Prodotti lattiero-caseari, compresi latte, uova e formaggio
  • Pesce e prodotti ittici
  • Sigarette o bevande alcoliche di origine brasiliana
  • Denaro e merci contraffatti
  • Materiali pericolosi
  • Materiale pornografico
  • Piante vive
  • Droghe e stupefacenti
  • Materiali infiammabili o corrosivi
  • Lattine
  • Monete di alto valore
  • Collezioni di francobolli
  • Articoli alimentari

Clicca qui per vedere : Guide dei Paesi

Varie (Animali domestici, motori e altri.)

Veicoli a motore

Documenti richiesti

  • Certificato di proprietà
  • Fattura proforma
  • Franchigia diplomatica

Informazioni specifiche

  • Solo i diplomatici stranieri o i membri di organizzazioni internazionali come ONU, UNESCO, FMI, ecc. possono importare veicoli a motore per uso personale.
  • Se un veicolo viene spedito nello stesso container delle masserizie, devono essere prodotte 2 OBL separate.
    • Se non vengono presentate OBL separate, non sarà possibile sdoganare la spedizione e potrebbero essere addebitate spese fino a 3.000 USD.
  • L’importazione di veicoli a motore è vietata ai cittadini e agli stranieri in possesso di visti permanenti e temporanei.
  • I diplomatici stranieri o i membri di organizzazioni internazionali come ONU, UNESCO, FMI, ecc. possono importare veicoli a motore.

Animali domestici

Documenti richiesti

  • Registro delle vaccinazioni
  • Certificato sanitario veterinario

Informazioni specifiche

  • Solo i gatti e/o i cani possono essere importati e saranno esaminati da un veterinario all’arrivo.
  • I certificati devono essere timbrati dal consolato brasiliano di origine.
  • I proprietari delle merci che importano animali diversi da cani e/o gatti devono ottenere un’autorizzazione speciale dal Ministero dell’Agricoltura brasiliano prima della partenza dal Paese di origine.

Entro i 15 giorni precedenti la data di rilascio del Certificato Veterinario Internazionale/Passaporto per animali domestici, i cani e i gatti devono essere sottoposti a un trattamento ad ampio spettro contro i parassiti interni ed esterni con prodotti autorizzati dall’Autorità Veterinaria, identificandone i principi attivi.
L’animale deve essere esaminato entro i 10 giorni precedenti la data di emissione del certificato veterinario internazionale/passaporto per animali domestici e non deve presentare segni clinici di malattie infettive o parassitarie ed essere idoneo al trasporto.
Il Certificato veterinario internazionale/Passaporto per animali domestici è valido per 60 giorni dalla data di emissione.
Il certificato sanitario, se non è in portoghese, può essere richiesto di essere tradotto da un traduttore giurato. Per ulteriori informazioni vedere: animais de companhia.
Gli animali di età superiore a 90 giorni devono essere in possesso di un certificato di vaccinazione antirabbica rilasciato 30 giorni prima della data di arrivo prevista. Il certificato deve essere valido e il periodo di validità deve essere specificato nel certificato. Non si applica se si arriva da Paesi dichiarati esenti da rabbia dall’OIE (Organizzazione mondiale per la salute animale). Gli animali domestici possono entrare come bagaglio registrato del passeggero, in cabina o come carico. È richiesta una copia della lettera di trasporto aereo per gli animali che arrivano come carico.
La non conformità comporterà l’espulsione nel Paese d’origine a spese dell’importatore.

Clicca qui per vedere : Regolamento tasse aeroportuali

Valuta

Regolamenti sull’importazione di valuta:

Si applicano le stesse regole dell’esportazione.

Valuta Regolamenti di esportazione:

Valuta locale (Real brasiliano-BRL) e valuta estera: nessuna restrizione fino a 10.000 BRL. – o equivalente.

Importi superiori a 10.000 BRL. – o equivalente: deve essere dichiarato.

Was this article helpful?
Dislike 0
Views: 260
Previous: Informazioni di viaggio sul Brasile
Next: Scheda informativa del viaggiatore per il Brasile
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - World Baggage Network