Regole doganali per il vostro viaggio in Bulgaria

Last modified: Settembre 5, 2023
Siete qui:
Tempo di lettura stimato: 7 min

Regolamenti doganali

Leggi e costumi locali

Le autorità bulgare trattano molto seriamente tutti i reati legati alla droga e al sesso. Per gli stranieri condannati per tali reati sono previste pene detentive. Anche i reati di ubriachezza, disordine e teppismo possono essere trattati più seriamente che nel Regno Unito.

L’omosessualità non è illegale, ma l’atteggiamento dell’opinione pubblica è meno tollerante rispetto al Regno Unito e la comunità LGBT mantiene generalmente un basso profilo. A Sofia ci sono alcuni bar e club gay; la città organizza anche l’annuale Sofia Pride dal 2008. Il Sofia Pride e gli eventi LGBT che lo accompagnano stanno crescendo in popolarità e nel 2019 hanno visto la partecipazione di oltre 6.000 persone. Tuttavia, attira anche un’attenzione negativa a livello locale e si svolge con una maggiore presenza di polizia e misure di sicurezza. Se si desidera partecipare alla sfilata, si prega di leggere attentamente le norme di sicurezza emanate dagli organizzatori. È possibile trovare informazioni locali sulle questioni LGBT in Bulgaria sul sito web del Comitato Helsinki bulgaro. Prima di partire, consultate la nostra pagina di informazioni e consigli per la comunità LGBT.

Evitare di scattare fotografie in prossimità di aree potenzialmente sensibili come gli stabilimenti militari. In caso di dubbio, chiedete il permesso.

In Bulgaria è illegale coprirsi il viso con indumenti (come il burqa o un copricapo simile) in luoghi pubblici, compresi edifici governativi, strade, parchi, giardini, ristoranti, negozi e trasporti pubblici. C’è una multa per chi si copre il viso nei luoghi pubblici.

Ci sono state numerose segnalazioni di acquirenti truffati durante l’acquisto di una proprietà. Siate prudenti e chiedete una consulenza legale completa prima di effettuare qualsiasi acquisto. Trattate solo con agenti immobiliari affermati e rispettabili o con altri contatti che sapete essere affidabili e genuini. Consultate la guida dell’Ufficio per gli Affari Esteri, il Commonwealth e lo Sviluppo sull’acquisto di proprietà in Bulgaria.

Portare cibo e bevande nell’UE

Non potete portare carne, latte o prodotti che li contengono nei paesi dell’UE. Ci sono alcune eccezioni per ragioni mediche, per esempio certe quantità di latte in polvere per neonati, cibo per bambini o cibo per animali domestici richiesto per ragioni mediche.

Il valore in dogana si basa sul valore di transazione, imponibile, basato su:

prezzo di acquisto + costi di trasporto + carico/scarico + spese di assicurazione + commissioni + royalties + diritti di licenza + un’imposta sul valore aggiunto (IVA) del 20% prelevata al momento dello sdoganamento. Alcuni prodotti sono soggetti ad accise.

  • I processi di importazione comprendono:
  • Un documento di dichiarazione doganale
  • Un esame successivo all’autorizzazione di documenti o dati pertinenti.
  • Presentazione di una fattura o di una fattura proforma, di un certificato di origine o di un certificato di circolazione delle merci per usufruire del trattamento doganale preferenziale, di documenti di trasporto, di una polizza assicurativa, di un capitolato d’oneri, di un numero di registrazione e identificazione degli operatori economici (EORI) e di una distinta di imballaggio.
  • Un certificato veterinario o fisio-sanitario per le merci di origine animale o vegetale.
  • Altri documenti o analisi di laboratorio
  • Il regolamento CE sulla sicurezza e la dichiarazione anticipata di carico sono obbligatori per tutte le merci in partenza, in arrivo o in transito nella CE.
  • Permessi e licenze
  • È necessario un decreto bulgaro per la licenza non automatica di materiali nucleari, esplosivi, armi, prodotti a doppio uso, prodotti fitosanitari e prodotti farmaceutici per la medicina umana.
  • La Dogana bulgara esercita il controllo sull’esportazione, l’importazione, la riesportazione e il transito di armi e di beni e tecnologie a doppio uso. La normativa bulgara segue l’elenco dell’UE dei beni a duplice uso, che include beni e tecnologie nei settori delle armi nucleari, della guerra chimica e biologica e dei missili. Consulta le informazioni sul controllo delle esportazioni in Bulgaria Controllo delle esportazioni

Requisiti e certificazioni speciali per l’importazione/esportazione

  • Il regolamento REACH (Registration, Evaluation and Authorization and Restriction of Chemicals), un’importante riforma della politica comunitaria in materia di sostanze chimiche, è diventato legge in tutti i Paesi dell’UE nel 2006. Il REACH interessa praticamente tutti i settori industriali, dalle automobili ai tessuti, e richiede che le sostanze chimiche prodotte o importate nell’UE in volumi superiori a 1 tonnellata all’anno siano registrate presso l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Vedere : Tabella dell’elenco dei candidati .
  • WEEE e RoHS: le norme UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (WEEE) comportano un obbligo finanziario per gli esportatori statunitensi e richiedono agli esportatori statunitensi (o ai loro partner locali) di registrare i prodotti presso un’autorità nazionale WEEE. I RAEE limitano l’uso di sostanze pericolose (RoHS), tra cui piombo, cadmio, mercurio, cromo esavalente, PBB e PBDE. Agli esportatori statunitensi può essere chiesto di applicare la RoHS e di fornire prove della dovuta diligenza e della conformità ai divieti delle sostanze, caso per caso. Vedi: RAEE
  • I prodotti destinati al consumo umano devono essere analizzati in laboratori locali approvati in collaborazione con le autorità locali. L’Agenzia statale per gli standard e la metrologia applica rigorosamente gli standard di qualità bulgari, che non sempre coincidono con gli standard internazionali generalmente accettati. I certificati stranieri possono essere considerati adeguati o meno. Una volta ottenuta l’approvazione, i prodotti possono essere venduti sul mercato locale. Vedere: Governo


Casalinghi ed effetti personali usati

Documenti richiesti

  • Copia del passaporto
  • Copia del documento d’identità locale / permesso di soggiorno
  • Dichiarazione di valore / fattura proforma
  • Lista di imballaggio
  • Elenco degli articoli elettronici (deve includere i numeri di serie e il modello)
  • Lettera di assunzione (deve essere per un minimo di 12 mesi)
  • Copia del contratto di locazione residenziale (deve avere una durata minima di 12 mesi)
  • Copia dei biglietti aerei di ritorno in Bulgaria
  • Polizza di carico originale (OBL) / lettera di vettura aerea (AWB)
  • Copia del passaporto diplomatico (diplomatici)
  • Procura (cittadini di ritorno)
  • ID diplomatico (diplomatici)
  • Lettera di incarico (solo per i diplomatici – rilasciata dall’ambasciata che attesta la posizione e le mansioni del proprietario dei beni)
  • Dichiarazione per l’importazione temporanea (diplomatici)
  • Originale T2L (rilasciato dalla dogana del paese di origine)

Informazioni specifiche

  • La dichiarazione per l’importazione temporanea deve essere preparata dall’ambasciata e approvata dal Ministero degli Affari Esteri bulgaro.
  • Lo sdoganamento dei bagagli avviene nel primo aeroporto di ingresso in Bulgaria.
  • Gli articoli non proibiti possono essere importati su base temporanea per un periodo non superiore a 6 mesi; i dazi doganali non vengono addebitati se viene presentata una lettera di garanzia da parte di un’organizzazione bulgara in cui si dichiara che la merce verrà restituita o che i dazi verranno pagati.

Nota: I movimenti di beni per la casa importati da persone fisiche che trasferiscono la loro residenza abituale da un Paese terzo all’UE sono ammessi in esenzione dai dazi all’importazione e dall’imposta sul valore aggiunto secondo il criterio stabilito dagli articoli da 3 a 11 del Regolamento (CE) n. 1186/2009 del Consiglio.

Articoli soggetti a dazio

Dall’ingresso nell’UE nel 2007, la Bulgaria è membro dell’Unione doganale dell’UE. La maggior parte delle disposizioni doganali bulgare sono state sostituite con i regolamenti dell’UE. I prodotti dell’UE entrano in Bulgaria senza dazi, motivo per cui i prodotti statunitensi spesso non sono competitivi. Le aliquote tariffarie per le importazioni da paesi extra UE variano dal 4% al 45%.

  • Armi e munizioni (è necessario ottenere l’autorizzazione)
  • I personal computer domestici e i nuovi articoli elettrici sono soggetti a dazi e tasse doganali e l’acquisto è obbligatorio.
  • Metalli preziosi e pietre preziose devono essere dichiarati per iscritto.
  • I farmaci per uso personale possono essere importati ma non possono essere scaduti.
  • Il tabacco può beneficiare dell’importazione gratuita entro i limiti indicati:
    • Sigarette (200)
    • Sigaretti (100)
    • Sigari (50)
    • Tabacco da fumo (250 grammi)
  • L’alcol può essere importato gratuitamente entro i limiti indicati:
    • Vino (2 L)
    • Vino spumante o liquoroso (2 L)
    • Alcolici con contenuto alcolico superiore a 22% vol. (1 L)
  • Caffè (500 g), estratto di caffè (200 g)
  • Tè (100 g), estratto di tè (40 g)
  • Profumo (50 g), eau de toilette (250 ml)
  • Valuta (per somme in contanti superiori a 8000 lev è necessario compilare una dichiarazione doganale prima dell’importazione)
  • I computer domestici non sono accettati come effetti personali e saranno soggetti a dazi doganali e tasse di importazione.
    – Gli articoli elettrici e i mobili nuovi sono soggetti a dazi e tasse.
    Fatture richieste
    – L’alcol e gli altri alcolici sono soggetti a dazi doganali.
    – Fino a 60 g in gioielli e accessori in leghe d’oro e platino senza
    – Argento, non lavorato o semilavorato, e monete, nonché gioielli e accessori in leghe di argento fino a 300 g in totale, senza tener conto del contenuto di argento;
    – Si devono dichiarare per iscritto i metalli preziosi, le pietre preziose e gli articoli con e da essi derivati che superano gli importi sopra indicati, nonché gli articoli di metalli preziosi e pietre preziose trasportati sotto forma di polvere o in altra forma che non sono stati menzionati in precedenza.

Importazione gratuita per i passeggeri che arrivano con beni acquistati all’interno dell’UE che sono solo per uso personale:

Prodotti del tabacco per i passeggeri di età pari o superiore a 17 anni:

  • 800 sigarette;
  • 400 sigaretti (max. 3g ciascuno);
  • 200 sigari;
  • 1 kg di tabacco da fumo;

Bevande alcoliche, per i passeggeri dai 17 anni in su:

  • 10 litri di alcolici superiori al 22% e di alcol etilico;
  • 20 litri di bevande alcoliche inferiori al 22%;
  • 90 litri di vino (ma non più di 60 litri di spumante);
  • 110 litri di birra;

Importazione gratuita per i passeggeri in arrivo da Stati non membri dell’UE (comprese le Isole Canarie, le Isole del Canale e altri territori simili):

Prodotti del tabacco, per i passeggeri dai 17 anni in su:

  • 200 sigarette; o
  • 100 sigaretti (massimo 3 grammi ciascuno); o
  • 50 sigari; o
  • 250 grammi di tabacco da fumo; oppure
  • assortimento proporzionale;

Bevande alcoliche, per i passeggeri dai 17 anni in su:

  • 1 litro di acquavite con più di 22% di volume o di alcol etilico non denaturato con più di 80% di volume; oppure
  • 2 litri di superalcolici o aperitivi a base di vino o bevande simili di volume inferiore a 22%, o vini spumanti o vini liquorosi; oppure
  • un mix proporzionale di questi prodotti; e inoltre
  • 4 litri di vino fermo; e
  • 16 litri di birra;

Altri beni per un valore totale di 430,- EUR.

I prodotti di origine animale, non provenienti da uno Stato membro dell’UE, Andorra, Liechtenstein, Norvegia, San Marino o Svizzera, non possono essere importati in uno Stato membro dell’UE, ad eccezione di quantità limitate da Andorra, Isole Faroe, Groenlandia, Islanda e piccole quantità di prodotti specifici da altri paesi.

Articoli proibiti

  • Droghe illegali
  • Armi e munizioni – a meno che non sia stata ottenuta l’autorizzazione.
  • Coltelli e armi letali
  • Prodotti chimici pericolosi
  • Sostanze che danneggiano lo strato di ozono
  • Animali domestici in quarantena
  • Materiale pornografico

Varie (Animali domestici, motori e altri.)

Animali domestici

Documenti richiesti

  • Passaporto per animali domestici
  • Registro delle vaccinazioni
  • Scheda sanitaria veterinaria / certificato
  • Chip di identificazione

Informazioni specifiche

  • Il libretto sanitario veterinario deve essere rilasciato da un veterinario autorizzato, che identifichi l’origine e lo stato di salute dell’animale e che sia stato realizzato entro 24 ore dalla sua esportazione.
  • Gli animali di età inferiore ai 3 mesi devono vivere in casa dalla nascita.
  • La vaccinazione antirabbica non deve superare i 6 mesi precedenti.
  • Gli animali vengono esaminati dal personale all’arrivo.

Veicoli a motore

Documenti richiesti

  • Titolo originale del veicolo/immatricolazione
  • Fattura d’acquisto
  • Dati tecnici (modello, marca, anno di produzione, primo anno di immatricolazione, chilowatt del motore, colore, ecc.)

Informazioni specifiche

  • I kilowatt del motore devono essere indicati secondo il sistema europeo DIN o americano SAE.
  • Il veicolo incluso nel container HHG può causare ritardi nella spedizione, poiché i veicoli vengono sdoganati solo in uffici doganali specifici.

Valuta

Regolamenti sull’importazione di valuta:

Si applicano le stesse regole dell’esportazione.

Valuta Regolamenti di esportazione:

Valuta locale (Lev bulgaro – BGN) e valute estere:

  • Nessuna restrizione se si arriva o si viaggia da un altro Stato membro dell’UE.
  • In caso di arrivo diretto o di viaggio verso un Paese non appartenente all’Unione Europea: devono essere dichiarati gli importi superiori a 10.000 euro o l’equivalente in un’altra valuta (compresi assegni circolari e assegni di qualsiasi tipo).
Was this article helpful?
Dislike 0
Views: 68
Previous: Informazioni di viaggio sulla Bulgaria
Next: Scheda informativa del viaggiatore per la Bulgaria
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - World Baggage Network